Moonrise Kingdom. Un film di Wes Anderson

Giovedì 7 novembre, ore 20.30 - cinema Bellinzona, via Bellinzona 6, Bologna - Ospite della serata il poeta, scrittore e giornalista de “la Repubblica” Alessandro dall'Olio

Sulla scia de "I Tenenbaum" e di "Darjeeling", il Cineclub Bellinzona presenta, giovedì 7 novembre, il nuovo capitolo della commedia umana scritta da Anderson, acre, amara, terribilmente agrodolce: Moonrise Kingdom. Originale e imprevedibile, il copione è progressivamente impreziosito da personaggi, dialoghi, ambienti, umori che costruiscono un mondo deformato, irrequieto, enigmatico.

Un isoletta del New England, 1965. Sam e Suzy, adolescenti, si innamorano e decidono di provare la fuga. Lui lascia il campo scout, lei i genitori e i fratellini. Il comandante Scout Ward, il capo della polizia locale Sharp, il sig. Bishop, padre di lei, cominciano le ricerche. Così Sam apprende che i suoi genitori non mostrano interesse per le indagini in quanto lui è stato adottato. Bishop, a sua volta, viene a sapere che sua moglie lo ha tradito con Sharp. Quando i due adolescenti vengono rintracciati, nel frattempo hanno contratto un matrimonio, forse fittizio ma che li rende forti e capaci di sopportare le difficoltà della vita.

La regia di Anderson tira fuori un tocco quasi magico fatto di leggerezza, ironia, intelligenza. Il campo scout come scuola di formazione, gli ordini, la disciplina, la didattica, la famiglia: una piccola comunità riflesso della più grande società fuori di quella isola. I colori pastellati omaggiano un ambiente naturale che si sfoga e mette alla prova le istituzioni. Commosso e commovente ritratto, composto come una piccola sinfonia accompagnata da musiche efficacissime. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come raccomandabile e nell'insieme poetico.

Ospite della serata il poeta, scrittore e giornalista de “la Repubblica” ALESSANDRO DALL’OLIO.


Il comitato organizzatore

Allegati

segnalazioni